Dal 16 al 20 luglio: trekking Alpi cuneesi
Dislivello:varioUn trekking non itinerante, ci permette di camminare senza eccessivi pesi. Una parte del trekking con partenza ed arrivo al Rifugio Gardetta, posto tappa dei percorsi occitani. Situato in una zona ricca di opere militari e posizionato su di un altipiano, permette di percorrere numerose escursioni dalle più impegnative alle rilassanti passeggiate.
Successivamente, con l'auto, attraverso il Vallone dell'Orrido e tortuosi tornanti, ci trasferiamo, nella Valle dell'Elva. Alla Locanda di Elva. Da qui, salendo al colle della Bicocca, spartiacque tra la Val Maira e la Val Varaita è possibile salire il Pelvo dalla cui cima si gode uno spettacolare panorama sull'arco alpino meridionale.

Confermare entro il 25 giugno la partecipazione.
Durata:5gg
Relazione:Apri
Dal 3 al 5 luglio: Marmolada
Dislivello:varioLa Marmolada è la montagna dei contrasti. Alla base, caratterizzata da forme dolci e ondulate coperte da prati e da boschi, si contrappone il massiccio superiore, che si innalza improvviso e vertiginoso con i suoi chiarissimi calcari e i dirupi mozzafiato. Il versante nord – su cui è adagiato il ghiacciaio più esteso della regione dolomitica – è un pendio armonioso che termina sulle rive del laghetto di Fedaia.
La zona Monumentale Sacra di Punta Serauta comprende tratti di ferrata, gallerie, camminamenti, postazioni. Visione di tutta la Marmolada a 360 gradi dal “Pulpito nel cielo” cui si arriva seguendo...
Durata:3gg
Relazione:Apri
Mercoledì 27 giugno: Monte Tantanè m. 2734
Dislivello:850 m.l Tantanè è in realtà una cima appartenente alla Valtournenche; rappresenta il punto più elevato della cresta che si separa dallo spartiacque Ayas/Valtournence in direzione est. È uno sperone di roccia ed erba raggiungibile sia da La Magdeleine (sentiero 3) sia da Barmasc via Colle Portola. Non è sicuramente una vetta frequentatissima, e il sentiero dopo il colle è evidente solo fino a un certo punto, dopo il quale è segnato a tratti e più che altro con ometti; perdersi è comunque impossibile perchè è sufficiente seguire la cresta La cresta si può dividere in due parti: il primo tratto da percorrere in direzione nord sullo spartiacque tra le due valli, e il secondo verso ovest, interamente in Valtournenche. Il primo di essi presenta l'opportunità di scegliere due percorsi differenti, uno interamente in cresta, aereo e panoramico, con lievi difficoltà tecniche, e un altro più in basso, sulla pietraia sottostante dal lato della Valtournenche, più facile. Il tratto finale è invece una via obbligata, con qualche passaggio su roccette con lieve esposizione.
Durata:6h
Sviluppo :11 km
Relazione:Apri
Sabato 30/6-1/7: Diavolo di Tenda
Dislivello:1g. 1000-2g. +900-1900Magnifico intinerario che porta alla scoperta delle sorgenti del Brembo, é uno degli angoli più belli delle Orobie Bergamasche. La ridente e verdeggiante conca del rifugio Calvi, ricca di acque e laghi, è chiusa su tre lati da aspre montagne, una della quali si distingue nettamente dalle altre: Pizzo del Diavolo di Tenda Mt. 2.916. Esso è considerato il Cervino delle Orobie e questo dice tutto. Ma il Pizzo del Diavolo è una montagna dalla grande personalità dal lato estetico e panoramico, definita sicuramente la regina delle Orobie.
Durata:1g. 2h30'-2g. 10h
Sviluppo :1g. 9,5km-2g. 18km
Relazione:Apri

Programma 2018

Per avere sotto mano tutte le attività dell'anno, aprite il programma 2018.

Calendario

Un comodo calendario per avere sempre sottomano le nostre attività.
In formato mese, settimana o lista, stampabile su carta o PDF, e altre comode funzioni da scoprire.

Galleria fotografica

Ritorna la galleria fotografica, consultabile anche dal menù principale.
Ricordiamo a tutti che per mantenerla "viva" dobbiamo ricevere le vostre foto, meglio se selezionate e direttamente in sede.
Buona visione!

Mappa delle attività

Per avere un'idea generale su dove andremo quest'anno, aprite la mappa delle attività.
Man mano che avremo i dettagli delle escursioni, verrà aggiornata.

Trail running

Corsa in montagna

E' nato il gruppo di corsa in montagna al CAI di Parabiago.
Lo pratichi? Sei interessato a provare? Vai alla pagina...e inizia a correre!


Lo Scarpone

Notiziario del club Alpino Italiano, qui trovate tutti gli articoli, le comunicaizoni e molto altro inerenti la vita associativa del CAI.
Vai al sito.



Scuola di alpinismo "Guido Della Torre"

Da anni la sezione di Parabiago collabora con la scuola di alpinismo intersezionale "Guido Della Torre".
Visita il sito della scuola per maggiori informazioni

Gestionale attività

Area riservata per la gestione delle attività della sezione.