Mercoledì 18 gennaio 2012

Val Quarazza - Valle Anzasca - VB

 


Ritrovo partecipanti
Ore:
Direttore gita

Gruppo Senior

Dati della gita
Partenza:Isella 1226 m.
Durata:3h
Dislivello:387 m.
Difficolta':EAI
Attrezzatura:ciaspolata
Informazioni Meteo

Caratteristiche della gita

Introduzione

La Val Quarazza Š una valle laterale della valle Anzasca che si apre sulla destra orografica a Borca di Macugnaga.E? un vallone selvaggio che termina al passo del Turlo oltre il quale si scende in Valsesia; al suo imbocco Š posto il lago delle Fate, formato da uno sbarramento idroelettrico, mentre a circa venti minuti di cammino ai piedi del lago sorge Crocette, detta anche citt… morta, antico insediamento dei minatori che lavoravano nelle miniere in zona.Pi— avanti troviamo una serie di alpeggi: quali l?alpe Prelobia, l?alpe Caspisana, l?alpe Montevecchio, la Pissa, la Piana e l?alpe Quarazzola.Percorrendo la strada sterrata che da Isella sale al lago delle Fate, volgendo lo sguardo verso destra, si noteranno alcune sculture ricavate dai tronchi degli alberi, sono i Guturarghini, nanerottoli che abitavano un tempo a Macugnaga.Erano molto timidi forse perch‚ temevano che qualcuno li deridesse per la statura e perch‚ avevano i piedi girati indietro e quindi si nascondevano sempre.Per• erano molto ingegnosi tanto che avevano insegnato agli alpigiani a ricavare dal latte, burro formaggio e ricotta.

Percorso stradale

Imboccare a Legnano autostrada A8 direzione Sesto Calende, dopo autostrada A26 direzione Gravellona Toce.Al termine dell?autostrada proseguire sulla superstrada del Sempione in direzione Domodossola, uscire a Piedimulera e quindi seguire la indicazioni per Macugnaga.Percorrere la Valle Anzasca sino a Borca di Macugnaga dove si volta a sinistra, si scende al ponte sull?Anza, attraversato il quale si lascia l?auto al parcheggio.

Escursione

Iniziamo la nostra ciaspolata, tranquilla e con poco dislivello, ma abbastanza lunga; lasciamo il parcheggio ed entriamo in una pineta, con un tracciato a zig zag saliamo verso il lago delle Fate e l?imbocco della valle.Attraversiamo la valle su un ponte parallelo alla diga e raggiungiamo il piccolo insediamento di Quarazza., sito sulla riva del lago delle Fate.Un tempo questo villaggio era molto pi— esteso, ma una parte di esso Š stata sommersa dalle acque del lago dopo la costruzione della diga che sbarra il corso del torrente.Ci inoltriamo nella valle seguendo un percorso pianeggiante, che costeggia la riva sinistra orografica del lago; proseguiamo poi in un bosco e raggiungiamo le case abbandonate di Crocette.Continuiamo diritti senza attraversare il torrente ed alzandoci leggermente lungo dolci pendii.Camminando per falsopiani si arriva ad un tratto pi— ripido ed in breve si giunge alla baite dell?Alpe Piana mt. 1613.Per il ritorno, nella parte superiore della valle, si pu• scendere sul lato destro orografico.

Cartografia

Kompass 88 Monte Rosa