Domenica 1 aprile 2012

Giro dei forti di Genova

Liguria


Ritrovo partecipanti
Ore:
Direttore gita


Dati della gita
Partenza:Genova
Durata:5h
Dislivello:400 m.
Difficolta':E
Attrezzatura:escursionistica
Informazioni Meteo

Caratteristiche della gita

Foto-Escursione facile per tutti!

Introduzione

Il fascino di GENOVA: “ Superba per uomini e per mura “ come diceva il Petrarca, sta anche nell'estrema varietà del suo territorio! Genova come un teatro: da 26 secoli il palcoscenico è la baia del Porto Antico e la scenografia le colline che salgono a chiuderlo in un abbraccio affettuoso. Lassù esiste un ambiente naturale profondamente mediterraneo ma con profumi alpini; un paesaggio di alberi, di forti e di mura, di panorami mozzafiato, dove il vento soffia libero tra terra e mare! La nostra proposta è una Foto-Escursione in collaborazione con gli esperti del fotoclub “ La Rotondina “ di Nerviano e partirà dalla stazione di Casella dove arriveremo con il pullman. Una giornata all’insegna della storia, avremo infatti modo di ripercorrere il tempo dall' 1700 ad oggi, e fermarlo nell'obbiettivo delle nostre macchine fotografiche, mettendo in pratica i preziosi consigli che gli Amici del fotoclub ci forniranno. Infine camminando in allegria sull’Appennino Ligure potremo ammirare l’azzurro del mare.

Percorso stradale

Viaggio in pullman GT da Parabiago al paese di Casella (GE), uscendo dall'autostrada A7 Milano-Serravalle a Busalla. Qui si prenderà il caratteristico trenino a scartamento ridotto della linea Genova-Casella scendendo alla stazione di Campi/GE. Incontro con l'Accompagnatore del CAI - BOLZANETO che ci farà da guida tutto il giorno.

Escursione

Partendo dalla stazione di Campi raggiungiamo il Colle Trensasco percorrendo la strada asfaltata, poi s'imbocca sulla destra una strada sterrata nel bosco che sale molto rapidamente fino al forte Diamante dove troveremo l’ingresso dotato di ponte levatoio e stemma sabaudo. Nonostante lo stato d’abbandono, la struttura è molto scenografica ed affascinante. La vista dal forte spazia sulle due vallate che circondano Genova: la Val Polcevera e la Val Bisagno. Ora scendiamo dal versante opposto su una mulattiera che poi risale su un colle dove sorgeva il forte Fratello Minore distrutto negli anni 30 del 1900. Riprendiamo il percorso in direzione del forte Puin percorrendo il sentiero in cresta con una vista che arriva lontano perdendosi nel mare. Successivamente ci muoviamo in direzione della mole del forte Sperone, il più importante dei 18 forti genovesi, in quanto si trova sulla sommità del Monte Peralto in una posizione dominante sulla città. Le prime notizie risalgono al 1530, quello attuale però deriva dalle modifiche effettuate tra il 1700 ed il 1800. Proseguendo lungo la strada che costeggia le mura incontriamo l’archinvolto del forte Castellaccio e poi sulla sinistra il forte Castellaccio. A questo punto termina la visita ai forti e dopo circa ore 2.30 di cammino ci fermiamo nell'area attrezzata della Spianata del Peralto per il meritato pranzo al sacco. Subito dopo la ripartenza si arriva all'osservatorio astronomico del Righi dove troviamo la stazione a monte, con servizio BAR, della funicolare che scende direttamente in città. Quest'ultima potrà essere utile a chi si sente affaticato! Il percorso invece continua e in ore 1.30 totali di discesa si visita la Porta e le Mura delle Chiappe, il Santuario della Madonnetta, la Spianata Castelletto (BELVEDERE), e per corso Garibaldi (Palazzo dei Rolli), arrivo definitivo in piazza De Ferrari, dove riprendiamo il nostro pullman. Rientro a Parabiago previsto per le ore 19.00! Buona gita a tutti!