Mercoledì 6 febbraio 2013

Rif. Dondena mt. 2193

Valle di Champocher


Ritrovo partecipanti
Ore 6.30
Piazza Mercato
(Via Ugo Foscolo)
Con auto proprie
Direttore gita

Per informazioni rivolgersi in sede
Dati della gita
Partenza:champocher m. 1730
Durata:4h a/r
Difficoltà:EAI
Attrezzatura:Invernale
Dislivello:463
Esposizioneest
Informazioni Strada          Meteo

Caratteristiche della gita

Escursione in ambiente innevato

Introduzione

La gita di per sé non presenta nessuna difficoltà ma bisogna avere la precauzione di consultare bene il bollettino valanghe perché alcuni punti del percorso è esposto alla caduta valanghe dai ripidi contrafforti rocciosi sovrastati da grandi pendii valanghivi. La sua lunghezza viene ripagata dall’ambiente che si incontra durante la progressione e dagli eventuali avvistamenti di fauna alpina. Al rifugio si vede verso nord l’imponente mole del Mont Glacier e via via verso est le cime alle cui pendici siamo passati. Verso est è anche magnifico il panorama verso la bassa valle.

Percorso stradale

Da Parabiago direzione Arluno autostrada A4 successivamente sulla A5 direzione per Aosta uscita di Pont-Saint-Martin si svolta a sinistra e si imbocca la Strada Statale 26. Superati gli abitati di Donnas e Bard si raggiunge, dopo una decina di minuti, il bivio per Champorcher: si svolta a sinistra e, dopo aver attraversato un ponte sulla Dora Baltea, si entra nell'abitato di Hône. Da qui parte la Strada Regionale 2 e si inizia a risalire la Valle di Champorcher superando prima il borgo di Pontbozet ed infine raggiungendo Champorcher. Superata la località Château si svolta a destra seguendo le indicazioni per Mont Blanc: si prosegue per alcuni chilometri sino al raggiungimento di un ampio parcheggio lungo la strada, nei pressi di Mont Blanc.

Escursione

Lasciata l'auto nel parcheggio si prosegue lungo la strada per qualche centinaia di metri sino al raggiungimento di un tornante sulla destra: da qui, solitamente, la strada risulta innevata e si può quindi iniziare il percorso.
Indossate le ciaspole si percorre un primo tratto di traccia puntando verso il fondo valle per poi svoltare di 180° con un tornante sulla sinistra ed incominciare ad addentrarsi lungo il vallone dell'Ayasse. Il percorso segue la strada poderale che nel periodo estivo conduce a Dondena, dopo alcuni minuti di cammino si raggiunge il punto di partenza del sentiero per il Rifugio Barbustel (1782m, 0h15'): si trascura, ovviamente, la deviazione a destra per il rifugio e si prosegue lungo la pista passando al di sotto dei contrafforti del Mont Ros e del Bec Barmasse. Attraversati alcuni colatoi valanghivi, prestare molta attenzione in condizioni di neve non assestata, si prosegue in lieve salita in direzione ovest sino a raggiungere il bivio per il Lago Raty (1915m, 0h30'). Si continua ancora lungo la pista principale che poco dopo svolta leggermente a destra offrendoci una bella veduta dell'imponente parete rocciosa del Bec Raty. Lentamente la vallata si apre, sulla sinistra appare il panettone nevoso della Cimetta Rossa e, poco sotto il nostro itinerario, il villaggio di Champlong. Superato l'alpeggio di Grand Letuiri (1h45') la pista si protende, ancora in lieve salita, sino al punto di partenza dell'itinerario estivo per il lago Miserin: qui vi sono una serie di paline indicanti i vari sentieri che si possono intraprendere ed una bella carta della zona ed è ben visibile sia Dondena che il rifugio posizionato poco sopra.
Si discende per pochi metri sino a superare il torrente Ayasse e poi si risale attraversando i ruderi dell'Albergo Alpino sino a raggiungere il Rifugio Dondena (2193m, 2h15').
Il rientro si effettua lungo il medesimo percorso.