Mercoledì 20 febbraio 2013

Monte Pora 1880 m. e monte Alto 1723 m.

Val Seriana (BG)


Ritrovo partecipanti
Ore 6.45
Piazza Mercato
(Via Ugo Foscolo)
Con auto proprie
Direttore gita

Per informazioni rivolgersi in sede
Dati della gita
Partenza:Malga Alta di Pora m. 1489
Durata:4h a/r
Difficoltà:EAI
Attrezzatura:Invernale
Dislivello:500
Esposizionevarie
Informazioni Strada          Meteo

Caratteristiche della gita

Escursione in ambiente innevato

Introduzione

Il Monte Pora è un massiccio delle Prealpi Bergamasche alto 1880 m. È raggiungibile tramite una strada che da Castione della Presolana porta alle Malghe di Pora (Malga bassa di Pora: 1312 m, Malga alta di Pora: 1489 m). La strada è solitamente aperta anche nel periodo invernale, ma viene chiusa in caso di forti nevicate. È situato tra l'Alta Val Seriana, in provincia di Bergamo, precisamente nella Val Borlezza (il cui omonimo torrente nasce proprio dalle pendici del Pora), e la Val Camonica. Segna il confine tra le province di Brescia e Bergamo.Presenta due versanti molto diversi tra di loro: quello est, che domina la sottostante Val Camonica, è molto ripido e impervio, mentre il versante ovest è più dolce, ed ospita la stazione sciisitica omonima. È il punto più elevato della catena che chiude a sud l'Altopiano di Castione della Presolana, di cui fanno parte il Monte Scanapà (1669 m), il Monte Lantana (1615 m), il Monte Pora e il Monte Alto (1721 m).Dalla cima è possibile godere di un panorama di ampio respiro: a nord l'imponente parete sud della Presolana con l'omonima conca, lo Scanapà e la testata della Val di Scalve, a nord-est l'ampia dorsale del Pizzo Camino e della Cima Moren, ad est il Monte Altissimo che domina su Borno, a sud la Val Camonica con i comuni di Angolo Terme, Darfo, nonché il Lago d'Iseo. Nelle giornate più terse è possibile vedere la catena appenninica. Se invece si volge lo sguardo a ovest, ci imbattiamo nella catena del Pizzo Formico e, più in là, il Pizzo Arera, la Cima del Fop e il Monte Secco; a nord ovest, invece si ammirano i giganti delle Orobie, cioè la dorsale che fa da spartiacque con la Valtellina e che annovera monti di altezze superiori ai 3.000 m (Pizzo Coca, 3050 m; Pizzo Scais, 3037 m).

Percorso stradale

Imboccare l’autostrada Milano_Venezia e uscire a Bergamo, prendere il secondo svincolo a destra seguendo le indicazioni per la Val Seriana/Clusone/Presolana.Giunti a Castione della Presolana, si incontra un cartello con l’indicazione Monte Pora.Voltando a destra, si prosegue sino alla località Malga Alta di Sotto di Castione della Presolana, dove al termine della strada si ha la possibilità di parcheggiare la macchina.

Escursione

Dalle baite di Malga Alta di Pora (m. 1498) si sale lungo la strada che porta alla fossa (vecchia partenza della sciovia), si supera un piccolo pendio dove si prosegue lungo il sentiero che porta alla partenza dell’ancora (l’impianto sciistico che raggiunge il Monte Pora). Proseguendo lungo gli impianti, si giunge all’arrivo della seggiovia del Vareno. Piegando a sinistra, per un ultimo pendio si raggiunge la cima del Monte Pora (m. 1880) stupendo panorama che spazia dalla Valle Camonica al lago d’Iseo e poi verso la Val Cavallina e la Val Seriana.
Dalla cima del Monte Pora si scende raggiungendo la zona delle casere del Termen (m. 1610) quindi si prosegue con vari sali-scendi sino al rifugio Magnolini (m. 1612). Dal rifugio, si sale al Monte Alto da dove si può osservare uno spettacolare panorama a 360°. Dal Rifugio Magnolini, passando per la Malga Valmezzana (m. 1477) si rientra al parcheggio di Malga Alta di Pora.

Cartografia

Kompass 1:50.000 N° 103 - LE TRE VALLI BRESCIANE