Mercoledì 17 aprile 2013

Pietra Parcellara 836 m

Val Trebbia (PC)


Ritrovo partecipanti
Ore 6.30
Piazza Mercato
(Via Ugo Foscolo)
Con auto proprie
Direttore gita

Per informazioni rivolgersi in sede
Dati della gita
Partenza:Perino 200 m
Durata:5h30'
Difficoltà:E-EE
Attrezzatura:Da escursionismo
Dislivello:700 m
Informazioni Strada          Meteo

Caratteristiche della gita

Escursionistica

Introduzione

Si tratta di un monte situato in Val Trebbia, provincia di Piacenza, nel territorio dei comuni di Travo e Bobbio. La sua modesta altezza è compensata dalla sua imponenza e singolarità di roccia magmatica nera che si eleva bruscamente dal tondeggiante, collinare e verde ambiente circostante; difatti è anche detto “il Cervino della Val Trebbia”. Dalla sua cima si gode una superba e panoramica vista sulla suddetta valle, sul Monte Penice e tutte le valli circostanti, mentre ai suoi piedi si trova l’Oratorio della Parcellara che, con il vicino Eremo di Perduca e la ricca e antica Storia di questo territorio, conferiscono un valore aggiunto culturale alla nostra camminata; la quale effettueremo con l’ormai immancabile, divertente e ambito giro ad anello.

Percorso stradale

Verso Milano ad imboccare la A1 per Bologna e uscire al casello di Piacenza sud. Seguire quindi la tangenziale est (direzione stadio) e sud di Piacenza fino a trovare, verso sinistra, l’indicazione per la SS45 per Genova. Passato Rivergaro e Travo arriviamo, sempre sulla SS45, a Perino dove si parcheggia.

Escursione

Dal parcheggio a Perino si scende verso il Trebbia; varcatolo su di un ponte e per strada asfaltata si sale a Donceto (270 m.). Da qui una strada sterrata, con qualche segnavia giallo e attraverso campi coltivati, sale verso la nostra meta. La sterrata diventa poi una carrareccia che si inoltra nel bosco dove, in seguito, si diparte sulla sinistra un sentiero (segnavia giallo) e seguendolo, sempre per bosco, si arriva all’insellatura del Passo di Pietra Marcia (670 m.). Dal passo si possono seguire i due itinerari che portano sulla cima: il sentiero 167 (diff. E) o il sentiero 169 (diff. EE). Il 167 conduce all’Oratorio della Parcellara e da lì per il versante nord-ovest in cima, mentre il sent. 169 porta alla base della cresta sud-est che si percorre, con qualche passo di 1° grado e qualche metro di tratto attrezzato, fino alla cima. Dalla cima si ridiscende per il sent. 167 fino all’Oratorio da dove per un sentiero, in direzione nord verso il passo della Caldarola, si raggiunge una strada che si segue a destra (verso est); poco dopo si prende una sterrata che taglia il pendio nord-est della Pietra Parcellara e si dirige verso il ben visibile Eremo di Perduca. Dopo una doverosa visita al luogo, si riprende la sterrata e subito dopo una traccia che devia sulla sinistra traversando, in piano, il fianco della montagna e conducendoci su di una strada che porta alla frazione di Monta e poi verso la località Corbellino; dopo l’abitato deviando verso sinistra, per un sentierino sassoso e ripido che scende tra i campi, raggiungiamo una sterrata che porta a Donceto e da qui per la strada asfaltata fatta in salita si arriva a Perino, al parcheggio.