Domenica 12 maggio 2013

giro della val Codera

Novate Mezzola (SO)


Ritrovo partecipanti
partenza h 6.30
Piazza Mercato
(Via Ugo Foscolo)
Con auto proprie
Direttore gita

Roberto Gallani
Dati della gita
Partenza:Novate Mezzola
Durata:7h giro ad anello
Difficoltà:E
Attrezzatura:Escusionistica + torcia
Dislivello:800 m.
Informazioni Strada          Meteo

Caratteristiche della gita

Escursionistica

Introduzione

Magnifico e lungo giro ad anello tra valli raggiungibili ancora solo a piedi, in cui il tempo si è fermato tra antiche cave di granito e sentieri mozzafiato scolpiti nel vuoto.

Escursione

Dal parcheggio di Mezzopiano si sale decisamente su una mulattiera di gradoni di granito che percorre a tornanti i ripidi pendii tra antiche cave fino ad Avedée, poi dopo vari saliscendi e qualche paravalanghe, si giunge all’abitato di Codera, subito dopo il paese, abbandonato il sentiero che sale nella valle verso il Rifugio Brasca, si scende a due antichi ponti che superano le gole dei torrenti Codera e Ladrogno, si risale tra boschi di castagno e dopo il nucleo rurale di Cii si incrocia il “Tracciolino” percorso pianeggiante che attraversa la Val Grande e il vallone di Revelaso, passando poco sotto il villaggio di Cola. Giunti al bivio sopra San Giorgio, si prosegue verso la Valle dei Ratti, dove si attraversano varie gallerie (è necessaria una torcia elettrica) tra orridi e selvaggi valloni. Superata una lunga galleria illuminata e ignorata la direzione della Valle dei Ratti, si giunge ad una stazioncina, ottima terrazza panoramica sulle cime e sui laghi della Val Chiavenna e Alto Lario. Si ripercorrono le gallerie fino al bivio per scendere al paesino di San Giorgio, si prosegue la discesa per giungere alla strada asfaltata che porta al punto di partenza.