Sabato 9 novembre 2013

Anello del Monte Figne - Appennino Ligure


Ritrovo partecipanti
Ore:6:30
piazza del mercato, Parabiago
auto proprie
Direttore gita

Alessandra Scolaro

3381204827 axa69@nalinka.com
Dati della gita
Partenza:Passo Prato Leone (779 m)
Durata:6h
Dislivello:780 m - 16 Km svil.
Difficolta':E
Attrezzatura:escursionistica
Informazioni Strada          Meteo

Caratteristiche della gita

lungo e panoramico giro ad anello

Introduzione

Il Monte delle Figne, 1172 m, è un altopiano erboso posto tra le valli Gorzente e Lemme. La cima, attraversata dal confine tra le province di Genova e Alessandria (zona del Parco Regionale delle Capanne di Marcarolo), è la vetta più elevata della zona (monti Tobbio, Taccone, Poggio). Si trova sullo spartiacque appenninico, e come punto di riferimento di confini, è uno dei siti citati dalla Tavola del Polcévera nel 117 A.C. Alla base del suo versante occidentale si trovano i Laghi del Gorzente di cui si gode una bella visuale. Salendo dal versante meridionale si attraversa il Passo Mezzano, uno dei luoghi delle fucilazioni dei prigionieri della Benedicta. Nelle giornate limpide il panorama regala visioni sulla Corsica e su tutto l'arco alpino nordoccidentale, dal Gran Paradiso al Monte Rosa. Più vicino si riconoscono i profili delle cime dei gruppi del monte Beigua (direzione ovest) e dell'Antola (direzione est). La zona si presenta per lo più spoglia da alberi, con vaste praterie.

Percorso stradale

Da Parabiago prendere la Statale SS33 del Sempione e poi la Tang. Ovest fino all’imbocco della A7 per Genova. Uscire a Genova Bolzaneto. Usciti dal casello, seguire dapprima la SS35 fino a Pontedecimo e poi la SP4 dei Piani di Praglia. Prendere successivamente a destra per Passo di Prato Leone. circa 170 Km - 2h

Escursione

Il sentiero che parte da Passo Prato Leone si dirige verso Nord, raggiungendo in breve il piccolo ma bellissimo Osservatorio Rifugio Naturalistico Bric di Guana del Cai Bolzaneto (905 m). Da qui passa anche l’Alta Via dei Monti Liguri. Dal rifugio si prosegue in direzione Nord verso Prato Perseghino (967 m, ricca sorgente nelle vicinanze) e Passo Mezzano (1050 m). Da qui si raggiunge la quota massima del percorso a Monte Figne (1172 m, splendido panorama a 360°). Dalla cima si prosegue in direzione Nord giungendo per cresta panoramica alla Cascina Carrosina. Si lascia la cascina sulla destra, per intraprendere il lungo sentiero a mezza costa che porta a Cascina Preaduga (600 m). Si prosegue poi dapprima in leggera salita e quindi in piano fino alla diga sul Lago Bruno (tracce di ex miniere e vista a valle sul fiume Gorzente). Lasciando la diga a sinistra, si costeggia il bel lago fino alle case della Direzione (acqua qui disponibile) che si lasciano alla sinistra. Poco dopo, con piccolo dislivello in salita a sinistra, senza scendere a destra al ponticello sul lago, si raggiunge una cappelletta ed altre case. Si è ora sulla costa orientale del Lago Lungo che si percorre al livello del lago fino al Monumento ai Caduti. Lo sterrato prosegue in salita con impegnativa pendenza fino a raggiungere la sbarra che ne impedisce l’accesso ai mezzi privati e in breve si raggiungono le auto.