sabato 8 novembre 2014

Percorso Laveno - Casere - Sasso del Ferro - Laveno

escursione in treno + cabinovia


Ritrovo partecipanti
Ore:08.15
stazione FFSS Parabiago
treno + funivia
Direttore gita

Paolo Meraviglia

339 6376042 - paolo.mera@gmail.com
Dati della gita
Partenza:Laveno
Durata:2h30' solo andata
Dislivello:850
Difficolta':E
Attrezzatura:escursionistica
Informazioni Meteo

Caratteristiche della gita

Escursione facile in ambiente panoramico

Introduzione

Peculiarità: l'itinerario porta a far conoscere, oltre ad una civiltà silvo-pastorale ormai tramontata, l'ameno e riposante Poggio di Sant'Elsa, dove è possibile trovare un posto di ristoro ed un'area attrezzata da cui si gode uno splendido panorama sul Lago Maggiore e sul Verbano.
Possibilità di pranzare (panini o menù alla carta) al Ristorante poggio sant'Elsa posto all'arrivo della cabinovia.

Percorso stradale

Partenza da Parabiago h 8.32 da Parabiago con cambio a Varese h 9.30 ed arrivo h 10.20
Ritorno da Laveno h 16.08, con cambio a Gallarate h 16.47 ed arrivo a Parabiago h 17.26 (orario di ritorno valido ogni ora).

Escursione

Dal piazzale della stazione delle Ferrovie Nord Milano di Laveno (205 m) si costeggia il lago fino a piazza Indipendenza (cartello indicatore Laveno-Casere AV, segnavia g/v), si attraversa il nucleo storico ottocentesco e si raggiunge via Palestro, che s'alza a scalinata. Dopo alcune svolte salire la ripida strada asfaltata attraverso le frazioni di Brenna (334 m), Monteggia (394 m), e Le Cascine (421 m). Superate queste antiche e rustiche frazioni si segue la mulattiera acciottolata che si snoda in un fitto bosco di castagni e robinie e, dominando dall'alto il torrente Riale, conduce all'antico nucleo montano delle Casere (768 m). In breve, seguendo una stradina sterrata con segnavia giallo (n. 8 rosso), risalendo le fasce boschive occidentali del Sasso del Ferro si arriva al Poggio Sant'Elsa.
Da questa si domina l'insenatura di Laveno e buona parte del Lago Maggiore con le montagne che lo circondano, dal Mottarone al Monte Zeda e la catena alpina sullo sfondo. Lasciato il Poggio, un ripido sentierino conduce in vetta al Sasso del Ferro (1.062 m) dal quale la vista spazia su un più ampio panorama di laghi e montagne.
La discesa avverrà in cabinovia fino a Laveno.
Se le condizioni meteo lo permettono, potremo assistere al decollo ed al volo di alcuni deltaplani che da sempre utilizzano poggio Sant'Elsa come pista di decollo.

Caparra

Adulti: 15 euro soci, 20 euro non soci (biglietto del treno a/r, discesa in seggiovia e quota gita CAI)
Minori (che devono comunque essere accompagnati da un adulto) pagheranno un ridotto composto da: 5 euro quota fissa assicuraizone CAI per non soci, 5 euro treno e 3 euro funivia. Le cifre possono variare in base al numero dei partecipanti.
I non soci dovranno TASSATIVAMENTE iscriversi in sede CAI entro martedì 4 novembre, versando la quota di 5 euro (copertura RC ed infortuni).
Il biglietto del treno e della cabinovia varranno fatti sabato 8 direttamente nella stazione di partenza.

Fonti

Charta itinerum