25/02/2018

Escursionismo Ambiente innevato

Ciaspolata alla Cialma


Ritrovo partecipanti
Ore: 07:00
Via S. Michele, 91, 20015 Parabiago MI, Italia
auto proprie
Direttore gita

Andrea Colombo

3333023849 parabiago@cai.it
Dati della gita
Partenza:Locana (TO) - località Carello
Durata:ore 5.00
Dislivello:790 m.
Sviluppo:5 km
Difficolta':EAI - ambiente innevato
Attrezzatura:Invernale
Informazioni

Introduzione

Quest'escursione ci porta in bassa Valle dell'Orco, partendo dalla frazione Carello di Locana. Facile e tranquilla ciaspolata, ideale per neofiti, verso la sempre presente punta La Cialma (o punta Cia) dalla cui sommità si gode una bellissima panoramica sul Gran Paradiso e tutte le cime limitrofe, verso sud sulla pianura fino alla Serra d'Ivrea. Pranzo al sacco!

Percorso stradale

Da Parabiago imboccare l'autostrada A4 per Torino e poi l'A5 per Aosta uscendo al casello di Ivrea. Seguire per Courgnè e poi per Ceresole Reale, arrivati a Locana svoltare a sinistra per la località Carrello/La Cialma, proseguire fino al parcheggio degli impianti. Tot. 145Km – ore 2.00! Obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo!

Escursione

Lasciata l'auto nel piazzale, aggirato il grosso fabbricato dei vecchi impianti di risalita, salire leggermente a destra di un gruppo di baite e superare la pineta nella fascia meno fitta lungo il tracciato della pista da sci. Usciti dalla pineta, seguire una dorsale e, piegando poi leggermente a destra, raggiungere quello che rimane dei caseggiati dei vecchi impianti di risalita. Proseguire per bei pendii, passare a sinistra di un gruppo di baite e superare un tratto un po' più ripido dopo il quale la pendenza si attenua nuovamente. Passare accanto alla baita posta sulla cresta a 1914m. e per la dorsale, raggiungere la vetta, ottimo punto panoramico, ore 3.00. La discesa si può fare per l'itinerario di salita, oppure compiere un piccolo anello passando per il gruppo di baite de La Cialma a 1789m. poi più in basso traversare a destra un valloncello e ricollegarsi all'itinerario di salita presso i resti dei vecchi caseggiati, poi dritti fino al piazzale di partenza e alle auto.