25/03/2018

Marmitte dei giganti e crotti di Chiavenna


Ritrovo partecipanti
Ore: 7:00
Via Ugo Foscolo, 20015 Parabiago MI, Italia
Con auto proprie
Direttore gita

Stefano Masini

3356030418
Dati della gita
Partenza:23022 Chiavenna SO, Italia
Durata:4h
Dislivello:250 m.
Sviluppo:5 km
Difficolta':T - turistica
Attrezzatura:Da escursionismo
Informazioni

Introduzione

Facile escursione che ripercorre gli itinerari principali della ""Riserva Naturale delle Marmitte dei Giganti di Chiavenna"", crateri dalle forme tondeggianti creati dall’azione modellatrice dell´enorme colata di ghiaccio scesa lungo tutta la Valchiavenna durante l´ultima glaciazione. Termineremo la nostra escursione degustando alcune specialità locali presso uno dei caratteristici Crotti di Chiavenna

Percorso stradale

Da Parabiago, ci muoviamo in direzione di Milano e imbocchiamo l’autostrada A4 in direzione Venezia fino all’uscita di Sesto San Giovanni. Una volta usciti dall’autostrada prendiamo la SS36 seguendo le indicazioni per Lecco/Sondrio e arriviamo fino a Colico, dove seguiamo le indicazioni per Chiavenna. Poco prima di Chiavenna, sulla sinistra, ci fermiamo al Bar/Pasticceria MORESCHI dove possiamo fare un’abbondante colazione. Riprese le auto ci dirigiamo verso Chiavenna, seguendo le indicazioni per il cimitero. Km. 140 - ore 2.00 circa.

Escursione

A destra del cimitero, troviamo le indicazioni per il Parco delle Marmitte dei Giganti. Ci incamminiamo lungo la facile mulattiera che sale dolcemente nel bosco. Poco dopo, incontriamo la prima deviazione a sinistra: qui possiamo osservare da vicino alcune piccole trone (cavità dove veniva estratta la pietra ollare) e alcuni fenomeni risalenti alle antiche glaciazioni. Ripreso il sentiero principale, continuiamo il percorso fino a raggiungere un’ampia radura (Prato Grande) sovrastata dalla parete del Sasso Dragone. Proseguendo lungo la mulattiera, arriviamo ad un bivio indicante la salita del Sasso Dragone. Prima di incamminarci, facciamo un’ulteriore deviazione per vedere alcune incisioni rupestri presenti sui massi e infine salire fino al punto più alto dell’escursione. Qui possiamo ammirare le principali marmitte dei giganti del parco e l’intero panorama sul paese. Iniziata la discesa arriviamo subito ad una comoda area di sosta proprio sopra Prato Grande. Proseguendo, al termine della discesa, giungiamo alla base di una grande falesia, il Sasso di Poiatengo. Seguendo la pista ciclabile, torniamo verso il paese e in breve al parcheggio del cimitero. Per chi lo desidera, raggiunte le auto, è possibile cambiarsi i vestiti usati in escursione, per poi dirigersi al CROTTO AL PRATO, dove ci attende una piacevole degustazione di prodotti tipici del posto, oltre alla visita del crotto.

"

Note

Quota di partecipazione gita Soci CAI euro 1,00 - Per i non soci è obbligatoria l’assicurazione (euro 10,00).
Quota prevista per la degustazione al Crotto euro 15,00; nella cifra è compreso un antipasto freddo (salumi e formaggi locali), un primo piatto di pizzoccheri, acqua vino e caffè.
Cartografia Kompass Chiavenna/Val Bregaglia 1:50000
ISCRIZIONI IN SEDE OPPURE CONTATTANDO IL DIRETTORE ESCURSIONE.
SI ACCETTANO ISCRIZIONI ENTRO E NON OLTRE VENERDI’ 23/03