10/06/2018

Ciclo escursione

Castelli Bergamaschi e parco fiume Serio


Ritrovo partecipanti
Ore:6.45
Stazione FS Parabiago
Treno + Bici o MTB
Direttore gita

Andrea Colombo

3333023849 parabiago@cai.it
Dati della gita
Partenza:24047 Treviglio BG, Italia
Durata:6h
Dislivello:75
Sviluppo:52 km
Difficolta':T - turistica
Attrezzatura:Turistica
Informazioni

Introduzione

CICLOESCURSIONE : STORIA e NATURA Questa facile biciclettata in collaborazione con gli Amici della Legambiente, parte dalla stazione di Treviglio e ci porta a scoprire piccoli e veri tesori nascosti nella Bassa Bergamasca. Attraversando deliziosi paesini giungiamo fin sulle sponde del fiume Serio che divide le province di Bergamo e Cremona, protetto dall'omonimo parco fin dal 1985.

Escursione

Percorso ciclabile: Scesi dal treno imbocchiamo via Piave, fino ad una rotonda dove seguiamo le indicazioni per Brignano Gera d'Adda su pista ciclabile asfaltata. Qui troviamo il primo castello, successivamente trasformato in lussuoso palazzo di villeggiatura, dove si dice dimorava “l'Innominato” dei “Promessi Sposi”. Poi ci dirigiamo verso Cologno al Serio passando da Castel Liteggio (ruderi) e Spirano, attraversando il protagonista dell'escursione: il Fosso Bergamasco! Realizzato verso la fine del 1200, il fosso collega l'Adda, il Serio e l'Oglio, con la precisa funzione di confine politico tra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano. Ed è per questo motivo che troviamo in ogni paese della bassa pianura bergamasca una fortificazione più o meno grande, scampata all'incuria dell'uomo e del tempo. Il centro storico di Cologno è di forma ellittica, con 4 porte di accesso, circondato da un fossato ancora allagato, con poderosa Rocca di difesa. A seguire Urgnano, con la sua turrita Rocca Viscontea del XIV secolo, con mura merlate e ponte levatoio. Di nota anche la chiesa dei Santi Nazario e Celso, dove si trova l'organo a canne più grande d'Italia del 1798 e il suo campanile circolare di 54m. Una bella pedalata ci porta in riva al fiume Serio, superatolo entriamo nel borgo agricolo di Ghisalba e poi seguendo la ciclabile arriviamo a Cavernago dove troviamo ben due castelli, uno più residenziale ora un ristorante e l'altro una vera fortezza: il castello di Malpaga. Di aspetto imponente e minaccioso, il castello apparteneva alla famiglia dei Colleoni, il cui capostipide Bartolomeo Colleoni fu il Condottiero veneziano più famoso e ben pagato. I Colleoni si circondarono di uomini illustri, pittori, umanisti, tanto che il piccolo borgo di Malpaga arrivò ad oscurare la vicina Bergamo. Ritorniamo sul fiume e ci immergiamo nella natura protetta del suo parco, ammirando le specie acquatiche di piante ed uccelli grazie ad una lunga pedalata che ci conduce fino al nucleo di Morengo. Ora i campi si estendono a perdita d'occhio e ogni tanto incontriamo una fattoria che ci fa ricordare il film “L'albero degli zoccoli”, girato proprio da questi parti. Raggiungiamo Pagazzano, dove il suo piccolo ma grazioso castello con fossato domina i territori circostanti e l'omonimo borgo. Ancora un ultimo sforzo ed eccoci alla stazione di Treviglio, dove si conclude la cicloescursione.

Note

NB: Pranzo al sacco e Kit per riparazione forature! Da Parabiago stazione FS si parte col treno della linea Regionale S5 Treviglio-Varese delle 6.57 e si arriva a Treviglio alle 8.20. Per il ritorno si prenderà il convoglio delle 17.40 con arrivo a Parabiago alle 19.00! Attenzione: Sulla linea S5 le biciclette nei week end viaggiano gratis! Quota di partecipazione: Soci € 13.00 Non soci € 20.00 (treno + assicuraz. infortuni) Attenzione: chiusura iscrizioni martedi 5 giugno, dopo non si garantisce il posto sul treno Con l’iscrizione si accetta il Regolamento Attività Sezionali CAI-Parabiago consultabile sul sito