05/12/2018

Periplo di Montisola


Ritrovo partecipanti
Ore:6.30
Piazza San Michele, 20015 Parabiago MI, Italia
auto proprie
Direttore gita

Graziella Fontana

340-2602833 fontana.graziella@libero.it
Dati della gita
Partenza:25050 Peschiera Maraglio BS, Italia
Durata:6 ore comprese soste
Dislivello:413
Difficolta':T - turistica
Attrezzatura:Turistica
Informazioni

Introduzione

Montisola, l'isola lacustre più grande d'Europa, la perla del Lago d'Iseo o Sebino, in mezzo alle provincie di Bergamo e Brescia, è meta di turisti italiani e stranieri. Montisola rievoca emozioni antiche, è verde e silenziosa e questo è ciò che più stupisce; ma merita anche di essere visitata per le sue rustiche borgate, per le sue tradizioni e più in generale per quell'atmosfera di serenità e di dolcezza che riesce a cogliere di sorpresa anche i visitatori più esigenti. Il suo periplo del lago (la nostra gita) è di nove chilometri per 600 metri di altezza; sulla stretta e rocciosa sommità si staglia, inconfondibile come un faro, l'antico Santuario della Madonna della Ceriola.

Percorso stradale

Tramite autostrada A4 fino all'uscita di Rovato, svolta leggermente a sinistra per rimanere sulla SP51 quindi proseguire sulla SPXI in direzione Sulzano. Da qui partono i traghetti con corse abbastanza frequenti per Montisola con arrivo a Peschiera Maraglio, costo del biglietto dai 4 ai 6€

Escursione

Dall’imbarcadero di Sulzano, occorrono pochi minuti di navigazione per raggiungere l’approdo nel porticciolo di Peschiera Maraglio, grazioso borgo della sponda meridionale dell’isola da cui parte la nostra escursione. Da Peschiera Maraglio (205 mt), un tempo abitata quasi interamente da pescatori, risaliremo lungo la vecchia mulattiera sino alla frazione di Cure che, con i suoi 500 m. d’altezza, è la frazione più elevata. Da qui in breve arriveremo al Santuario della Madonna della Ceriola, punto più alto dell’isola (mt 600), da cui si gode una vista a 360° su tutto il lago. Dopo la visita, scendiamo per la stessa via fino sopra il paese di Cure e su indicazione, andiamo a destra per la frazione di Masse che raggiungiamo. Di nuovo a destra per Olzano e poi seguendo le segnalazioni scendiamo a Carzano vicino alla chiesa di San Giovanni Battista. Dopo pranzo scenderemo alla volta di Siviano (253 mt), capoluogo dell’isola e alla piccola frazione di Porto. L’escursione prosegue in piano lungo la strada che porta a Sinchignano e Menzino dove è possibile fare una deviazione verso la Rocca Martinengo, costruita dagli Oldofredi nel secolo XIV, alta a controllare il versante sudest dell’isola. Torniamo a Peschiera Maraglio per rientrare con il traghetto a Sulzano.